Commentando l’uscita del libro La Grazia

il

 

E8A06671-2C05-4622-8037-CBA1568A2C13

 

Il mio Editore Le Parche sta affrontando un difficile momento spero che tra di voi ci sia gente gentile che voglia dargli credibilità e pubblicare con lui.

Oggi e nei giorni scorsi ho risposto ad alcuni blogger per spiegare le ragioni per cui ho scelto lui alla prima e continuo a dargli fiducia

Vedi Marco io credo in te

pubblico di seguito i nostri commenti

La Grazia a volte arriva nelle situazioni più disperate, impossibili, irrisolvibili, la Grazia è vita

se la Grazia è possibile sarà anche facile pubblicare un libro no eh, restate collegati la soap opera continua

  1. Avevo deciso di non tornare sull’argomento ma leggendo che ti ha spillato, per non dire truffato, 1700 per cento copie – ovvero 17 € a copia un vero sproposito – che mai vedrai mentre quelle in vendita su Amazon le royalties se le becca lui. Perché? i report gli gestisce lui e basta dire che non hai venduto nessuna copia e ti ha fregato.
    Dici che sei imbranata? lanciavi un appello e in tanti potevano soccorrerti. Pubblicare con Amazon è facilissimo. Ti mette a disposizione Kindle creator che fa tutto lui e poi chiedi di crearti il cartaceo. Con 1700 euro potevi permetterti un grafico per la copertina, un editor per il testo e qualcuno che producesse il testo per la stampa. E forse ti avanzavano anche qualcosa.
    Non aggiungo altro

    Piace a te

    1. In effetti lui mi ha fatto anche da grafico e impaginatore perché gli ho portato un diario di appunti scribacchiati mi ha fatto riattivare il wi fi a casa e dato molto incoraggiamento forse io volevo incoraggiare il suo lavoro partecipare al salone del libro e sentirmi parte di un team carne e ossa non una crudele schermata del computer.
      Non sono arrabbiata per il contratto l’ho firmato consapevole, ma sono arrabbiata che un uomo di talento come lui sia al verde.
      Vedi orso vivo in un posto dove i bancari fregano i clienti tutti fregano qualcuno anche i cassieri, una volta tanto ho letto un po’ di poesia nel web, fare l editore è uno schifo non si guadagna niente, lui manco mi aveva chiesto il mio i. Ben per girarci eventuali percentuali delle vendite ma spero si riprenda economicamente e mi stampi ste copie, 50 già diceva di volersele tenere e di aiutarmi a vende

      Piace a 1 persona

      1. O mamma ma dai avvengono le Grazie per male che vada mi speso tutto io a costo di fare il porta a porta gli promuovo gli altri libri. Gli affido piccolo lavori di pitturazione di casa vado a tinteggiare le barche con lui, finiamo il castello del parco giochi visto che lui si occupa anche di vetroresina. A me i soldi non sono mai interessati molto, vivo con poco, a me stanno a cuore le persone

        Mi piace

  2. Purtroppo Gian Paolo ha ragione da vendere (il vecchio saggio!!)… ma voglio darti un appiglio su cui riflettere. Se diamo per scontato il fatto che hai “Investito” denaro che forse sarebbe potuto essere adoperato in modo più oculato, puoi o pensare di aver giocato in borsa e perso tutte le azioni del tuo asset… oppure ricominciare a credere nel tuo progetto. Ognuno scrive per se stesso in “primis”… per soddisfare il proprio “ego” e dargli la chance di materializzarsi nelle parole che mette in fila una riga dopo l’altra. E’ indipendente lo stile… è la “motivazione” che sai instillarci che ha il carico di appagare quella necessità di “creazione”. Non è vero che la gente cerca romanzi, gialli, poesie o altro… la gente cerca parole che sappiano di realtà e sappiano fartela vedere con i tuoi occhi. Voglio sperare che il tuo atteggiamento da crocerossina verso un colui che definisci “editore” (solo perché ha trascritto ed impaginato) sia mosso da altri sentimenti… ed allora tutto trova spiegazione e ragione… trova anche la grazia di non rifiutare questi millantatori di cui il web ne è colmo! Se fossi in te seguendo sempre i consigli di Gian Paolo pubblicherei “in proprio” il tuo frutto di ingegno tramite e-book su amazon senza altri intermediari, anche perché il figlio che ancora non è nato ha solo la madre certa… non necessita di padrigni! Ti abbraccio.

    Mi piace

    1. Ciao blu come stai ?
      Io bene.
      È da tanto che non ti leggevo.
      Allora spego
      Forse fai ci provo.
      Metti una mamma
      Metti una mamma che non ride mai
      Non perché non le piaccia ridere ma non riesce perché i casini sono tanti
      Metti una mamma che spinge un passeggino
      Che cosa bella eh
      Metti che il bambino dentro è un po’ più grande
      È troppo grande ha la barba
      Metti che il bambino ha le gambine lunghe e scheletriche metti che non si muovono bene, cascano a caso
      Metti che la test di quel bambino è un po’ storta metti che è a punta e il volto è schiacciato come Picasso
      Metti che stanno facendo un giretto mamma e bambino in un centro commerciale
      Metti che passa un uomo con un tatuaggio di drago e una corona nera la moglie ha una borsa Louis Vuitton scarpe Hogan bello come il sole e si asciugano le labbra vedendo passare la mamma e il bambino lungo
      Metti che tutti anche per strada si asciugano la bocca e ridono e fanno finta di niente.
      Metti una donna che urla fino a far tremare i muri metti che lancia le sedie e strappa le tovaglie

      Mi piace

    2. Metti che esiste un antico metodo per evitare tutto questo
      Metti che questo antico metodo è una cosa facile ma come tutte le cose facili è difficile da fare e da credere
      Metti che per ragioni ovvie il cosmo complotta contro.
      E poi a dirla tutta il mio editore è un bravo e fedele editore professionista sta solo passando un periodo duro
      Ha talento e passione ha pubblicato bei libri e ci mette il cuore
      In un anno mi ha fatto molta compagnia ho curato questo manuale antico fatto di voci di bambini morti, di incubi e di torture ma anche di luce e magia
      Non sarà l ottava meraviglia del mondo ma do fiducia al mio Editore Le parche prima o poi lo pubblicheremo e festeggeremo perché dietro tante leggende c’è una storia vera

      Mi piace

Un commento Aggiungi il tuo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...