Dieta = la pace dei sensi per me 🤩

il

Quando iniziò una dieta mi sento una sfigata perdente, l’umiliazione di andare a cercare l’ultimo estrattore in un negozio che ne aveva a bizzeffe e li ha finiti, gliene è rimasto uno sullo scaffale così in alto che il ragazzo mette la scala doppia. E io che esco dal negozio come quella negata per sentirsi in forma e alimentarsi bene, quella che deve spremersi il sedano anche a Natale e che o frontale o di profilo non cambia. Quella che ha le tre borse una in spalla e due sotto gli occhi. E poi tradisce la dieta perché non è giusto buttare tutto ai gatti. E la cioccolata …. la condivisione dei pasti e delle pizze. Perché amore è mettersi a tavola insieme e tutti con la stessa pietanza. Poi quatto meravigliosi giorni fa mi sono ingranata verso una resa, la soluzione che arriva Gioacchina e trullarella. Non ho un motivatore se non me stessa, e questa motivatrice interiori spesso si arrende per poi espandersi e dilatarsi. E le sono grata come se avessi una sorella gemella che riappare posa i bagagli e mi dice che ha fatto un lungo viaggio ma non ne poteva più di vedermi li come una salamella a subire la vita. C’è di più oltre l’arcobaleno c’è un mondo migliore da qualche parte ma lo devo portare prima dentro di me e poi andarlo a cercare pezzo per pezzo. Perché in nessun posto puoi essere felice se non prima dentro il tuo corpo. E anche se il traguardo di quatto giorni lisci e puliti di dieta fa un po’ ridere me li sento come se avessi vinto la maratona di Ny. Voglio arrivare a 150 voglio diventare vegetariana voglio evitare di mangiare cadaveri o parte di essi, che cosa raccapricciante. Vorrei estendere la dieta all’ esile re che mi sovrasta con la sua forza. Oggi ha visto un mostro e lo ha affrontato, come affronta tutti i giorni mostri continui e onnipresenti. Carcasse umane che si aggirano divorando corpi inermi. Voglio restituire al mio corpo il peso dei vent’anni perché merita una svegliata. Un accordo e voglio continuare a sentirmi bella e felice come adesso che scalo le montagne dei desideri che non convergono più sul cibo.

6 commenti Aggiungi il tuo

  1. Kikkakonekka ha detto:

    Parole che potrei aver scritto io. Mai stato muscoloso, per carità, ma ora sembro bollito. Il mio profilo – benché io non sia tecnicamente grasso – mi fa comunque ribrezzo perché io non sono mai stato così.
    Vorrei piacermi di più.

    "Mi piace"

    1. La Grazia ha detto:

      Corri Kikko corri ….. io mi vergogno di correre nella stradina vicino casa perché dalla stazione ci potrebbe essere qualcuno che mi canzona, ma sfringuello raccogliendo mandarini 🍊arance e limoni 🍋 in giardino yeah 🙌

      Piace a 1 persona

      1. Kikkakonekka ha detto:

        Io amerei avere un giardino.
        Ce l’avevo, ora non più.

        "Mi piace"

      2. La Grazia ha detto:

        😢😩🥺 tu hai i parchi cittadini ben tenuti io se esco dal giardino affondo nella monnezza se camminiamo per un tratto a piedi io e mio figlio zigzaghiamo andare dritto è un problema 😢

        Piace a 1 persona

      3. Kikkakonekka ha detto:

        🙂

        "Mi piace"

      4. La Grazia ha detto:

        Abbiamo un parco pubblico ebbene con laghetto per anatre 🦆 l’acqua è così putrida che la tagli con il coltello le giostre sono a pezzi e fu inaugurato una manciata di anni fa al modico prezzo di un milioncino , mi astengo dalle foto

        Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...